la bandiera

Il re di un regno nuovo aveva indetto un concorso: serviva una bandiera per il nuovo regno e chi avesse cucito la più bella sarebbe stato premiato. Il giorno del concorso, nella piazza del regno, arrivarono molti concorrenti, ognuno con la sua bandiera: triangolare, rettangolare, quadrata, bianca, gialla, a strisce… Il re non sapeva decidersi e così chiese aiuto ai suoi consiglieri. Ma ciascuno di loro voleva una bandiera diversa, così iniziarono a litigare, a picchiarsi, a stracciare le bandiere… ognuno tornò a casa sua senza salutare l’altro, con il cuore pieno di rabbia. Il re era triste e sconsolato: gli abitanti del nuovo regno erano diventati nemici l’uno dell’altro… e le bandiere erano tutte stracciate.
Quando la piazza restò vuota (tutti i grandi erano tornati a casa), i bambini uscirono da scuola e si misero a giocare sulla piazza. Trovarono le stoffe sfilacciate delle bandiere e furono attratti dai loro colori brillanti. “Che belli – disse uno – mettiamoli insieme e facciamo un arcobaleno”. Presero ago e filo e si misero al lavoro; ne uscì una bellissima bandiera, con tutti i colori dell’arcobaleno. Quando i grandi e il re la videro si misero a piangere e si abbracciarono l’un l’altro: i bambini avevano cucito una bellissima bandiera per il nuovo regno, lavorando insieme, con gioia e con pace.

 
Questa voce è stata pubblicata in Storie. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.