lettera vescovo

BregantiniCarissimo don Michele e comunità tutta di BARANELLO, vi scrivo con tanta riconoscenza, per tutto quello che avete fatto per me, durante la visita pastorale nel mese di Gennaio.
Desidero infatti che possiate iniziare la Quaresima con lo slancio e la passione di accoglienza che ho
sentito vibrare nel cuore vostro durante quei giorni.
Questo tempo, ci dice il Papa, è infatti il tempo in cui ciascuno si prende a cuore il cammino dell’altro.
Così è stato, in gioiosa reciprocità, proprio durante la Visita mia presso di voi.
Una reciprocità fatta di esempio di fede, di impegno nella gioia per l’altro, nel dono che si fa intercessione.
Mi sono sentito avvolto dalle vostre preghiere e sappiate che anche voi siete sempre nel mio cuore, così come scriveva san Paolo nelle sue lettere.
Fate di questo tempo un tempo di vera grazia: una fede più matura, la Parola spezzata e diffusa nei CENACOLI del Vangelo, la visita frequente ai tanti ammalati da parte sia del parroco che di voi tutti, la correzione fraterna, l’edificazione reciproca per cui chi corre veloce aiuta e sostiene chi fa più fatica, la pazienza reciproca, il perdono per le invalicabili fatiche,
A questo vi esorto. E sento che lo posso fare, perchè ho visto tutti voi ben animati. Grazie a don Michele per come vi segue, per come vi guida. Sia sempre vicino, spenda molto tempo per l’ascolto delle confessioni specie in questo periodo di quaresima, animi sempre più il servizio dell’ Oratorio, tenga sempre unite le frazioni, faccia del letto degli ammalati un piccolo altare.
Vi benedica la Madonna, che amate tanto, specie nella piccola ma accogliente chiesetta del Santissimo Rosario.
E possiate sempre più essere un punto di riferimento per i Giovani, che hanno grande attese da voi tutti, con un saluto al signor Sindaco Marco Maio, alle autorità, al Consiglio
Pastorale cosi tenace e a tutti gli anziani, specie alle nostre Centenarie

con affetto, e la benedizione,

padre Giancarlo vescovo

 

se vuoi scaricarti l’originale lettera vescovo

 

I commenti sono chiusi.